Fastweb dopo Colao trova Murdoch

Il gruppo ha annunciato un accordo con Sky. Segue le intese con Vodafone

Luca Pace

da Milano

Fisso, mobile e da ieri la tv di Sky. Fastweb non si ferma e a solo tre settimane dall’accordo con Vodafone annuncia un’altra intesa commerciale. L’operatore telefonico distribuirà sulla sua tv tutti i contenuti di Sky mentre il gruppo televisivo offrirà ai propri clienti i servizi di telefonia e internet veloce targati Fastweb.
Il lancio dell’offerta, che partirà il primo trimestre del 2007, ha già ottenuto il benestare dall’Authority per le telecomunicazioni. L’intesa arriva a meno di un mese dall’accordo commerciale con Vodafone annunciata il 15 settembre.
Per Fastweb è una buona notizia. Da un lato potrà gareggiare ad armi pari con Telecom Italia che insieme a Tim e alla Tv di Alice si appresta a lanciare il triple play (fisso, mobile e tv) in grande stile, dall’altro amplia il bacino dei potenziali utenti. Ai 24 milioni di clienti di Vodafone si aggiungono i 4 milioni di Sky. Un numero elevato per Fastweb che al 30 giugno contava 870.000 utenti. Per i clienti Sky la convenienza sarà quello di accedere alle tariffe Fastweb a condizioni vantaggiose. Per quanto riguarda gli utenti Fastweb, promozioni dettagliate non sono ancora state definite.
Ieri intanto titolo ha festeggiato con un guadagno dell’1,3% a 36,85 euro che si aggiunge al +16% messo a segno dall’accordo con Vodafone. Il mercato però non brinda semplicemente alle intese commerciali . «Prima di ogni matrimonio, c’è un fidanzamento», commenta un operatore. Settimana scorsa Arun Sarin, ad di Vodafone, aveva lasciato intendere che il passo successivo sarebbe potuto essere l’acquisto di Fastweb. Oggi il mercato scommette che dopo il nulla di fatto nel meeting di fine settembre tra Tronchetti Provera e Rupert Murdoch, il patron di Sky si sia messo a corteggiare Fastweb, sullo stile della neoacquista inglese Easynet.