Fastweb contro Telecom Italia

da Milano

Nella polemica sorta sulla gara per la fornitura di servizi di tlc alla Pubblica amministrazione vinta da Fastweb, è intervenuto il numero uno della società, Stefano Parisi. Il manager ha spiegato che nella gara per la telefonia nella Pubblica amministrazione «ogni giorno che passa si perdono circa 300mila euro, che è la differenza tra la cifra proposta da noi e quella praticata dell’ex monopolista». Ormai è dunque «guerra» aperta tra i diversi operatori di tlc, tra i quali Telecom Italia, dopo le verifiche effettuate da Cnipa e Consip e le voci di una richiesta di intervento dell’Authority avanzata dagli stessi concorrenti. «Noi - ha detto il numero uno di Fastweb - abbiamo proposto prezzi che consentono alla Pubblica amministrazione di pagare quello che il settore privato paga per questi servizi».