Fastweb sale ancora in Borsa

da Milano

Fastweb dopo il 4,4% messo a segno venerdì scorso ha guadagnato ieri un altro 1,9% portandosi a 31,24 euro. Citigroup ha promosso il titolo a hold da sell portando il target price a 33,7 euro per azione, attualizzando i flussi di cassa previsti. In una nota Citigroup ha scritto che «la società ha una prospettiva di dividendo del 13% (della capitalizzazione) ed è reduce da una discesa borsistica del 25%». Più che le prospettive di crescita della società sono in realtà le speculazioni a stuzzicare l’interesse degli investitori. Alcune voci vedono una possibile alleanza tra Wind e 3 Italia. Se così fosse difficilmente Fastweb resterà a guardare, stretta da una parte da Telecom Italia che ha già integrato fisso e mobile e dall'altra da una nuova società, Wind e 3 Italia presente sia nei telefoni di casa sia nei cellulari. A questo punto all’appello del fisso-mobile mancherebbero in Italia solo Fastweb e Vodafone. Tra l’altro il gruppo inglese ha recentemente ceduto il 25% della Belga Proximus per 2 miliardi di euro con una plusvalenza di 663 milioni di euro. Una cifra maggiore di quanto costerebbe a mercato il 25% di Fastweb messo in vendita dal fondatore Silvio Scaglia che non ha ancora trovato un compratore. Ieri a Piazza Affari sono saliti anche gli altri titoli legati al settore delle telecomunicazioni. Telecom ha guadagnato lo 0,51%, Tiscali l’1,35%.