Fastweb, salgono utili e clienti: decolla il titolo

Parisi: «Ora nuovi accordi per il digitale terrestre»

da Milano

Vola in Borsa Fastweb (più 3%) dopo la presentazione dei conti preliminari relativi al terzo trimestre chiuso con ricavi consolidati pari a 315 milioni di euro (+22%) e un Ebitda di 113 milioni (+40%). Nel periodo luglio-settembre i nuovi abbonati sono cresciuti di 83mila unità. In totale ora sono 954mila. Per quanto riguarda i risultati dei primi nove mesi dell'anno i ricavi sono ammontati a oltre 893 milioni di euro, con una crescita di circa il 31% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. L'Ebitda consolidato dei nove mesi invece è stato pari a oltre 296 milioni di euro, il 42% circa in più rispetto al corrispondente periodo 2005. L'incremento, che risulta in linea con l'obiettivo di crescita superiore al 40% per l'intero esercizio 2006, si è tradotto in un significativo miglioramento della marginalità che nei nove mesi è stata pari a circa il 33%, rispetto al 30,6% del corrispondente periodo 2005.
L’amministratore delegato della società Stefano Parisi ha spiegato che dopo gli accordi commerciali con Sky e Vodafone il prossimo passo sarà il digitale terrestre. «A settembre - ha detto - è partita l'alta definizione e vogliamo offrire un prodotto sempre più competitivo. Faremo accordi con chi opera sul digitale terrestre. Con un unico decoder il cliente si ritroverà tutta l'offerta Sky, tutto il digitale terrestre, la possibilità di video registrare, telefono, fax e Internet». Il prossimo 23 ottobre Fastweb staccherà il superdividendo da 3,77 euro.