Fatale fu il dischetto Chievo, caduta libera

Verona La svolta c’è stata, ma in peggio. Il Chievo contro il Siena cercava la partita della vita per tornare a sperare nella salvezza, ma i toscani hanno forse decretato la morte dei veneti. Sesta sconfitta consecutiva per il Chievo, il cui destino è stato scritto ancora una volta dal dischetto. Malagò stende in area Portanova, il rigore c’è tutto e Galloppa stende il Chievo. Poi è il portiere Sorrentino a toccare in uscita Frick e Maccarone non perdona dagli undici metri.