Fateli esplodere solo all’aperto e non accendeteli mai insieme

Una «guida ragionata» on line all’uso dei botti di capodanno. A 24 ore dalla notte di San Silvestro, la polizia di Stato spiega dalle colonne del suo sito come comprare e come impiegare i prodotti pirotecnici, evitando che quella che dovrebbe essere una festa si trasformi in tragedia solo per aver trascurato alcune banali precauzioni. Ecco le regole per ridurre praticamente a zero i rischi. Tutti i prodotti pirotecnici, compresi quelli di libera vendita disponibili anche nei supermercati, nelle cartolerie e negli esercizi non specializzati, «non sono destinati ai bambini»: chi li vende ad under 14 è sempre e comunque perseguibile a norma di legge. Chi ha più di 14 anni può acquistare ed utilizzare solo i prodotti pirotecnici di libera vendita, mai quelli di V e IV categoria, destinati solo a un consumatore adulto ed autorizzato. I botti vanno comprati sempre da commercianti autorizzati: meglio evitare bancarelle prive di licenza e diffidare in ogni caso di prodotti privi di un’etichetta che indichi, con gli estremi dell’autorizzazione del ministero dell’Interno, istruzioni sull’utilizzo del prodotto. Anche le innocue «stelline», se maneggiate senza le dovute attenzioni, possono causare gravi lesioni. Bisogna evitare di accendere più fuochi insieme, per esempio legandoli tra loro o creare un’unica miccia perché è molto pericoloso. Mai far esplodere i botti in luoghi chiusi, mai puntare i fuochi contro le abitazioni perché si rischia di provocare incendi.