Fatta l’Italia del ciclismo per i mondiali Di Luca, Pozzato e Cunego con Bettini

Tra quindici giorni sarà mondiale. Il 30 settembre prossimo a Stoccarda Paolo Bettini rimetterà in palio la maglia iridata conquistata un anno fa a Salisburgo, con la speranza di riprenderla proprio sulle strade che nel 1991 sorrisero a Gianni Bugno.
Ieri c’è chi ha fatto sapere che non ci sarà: Silvio Martinello ha rassegnato le proprie dimissioni da direttore tecnico delle squadre nazionali, da capo anche di Franco Ballerini, il ct azzurro che domani a Varese renderà invece noti i nomi degli azzurri.
Undici nomi, nove titolari più due riserve, che saranno chiamati a difendere il titolo. Oltre a Bettini, campione del mondo in carica, nonché oro olimpico di Atene e uomo di punta di una squadra piena di punte, ci saranno infatti Danilo Di Luca, Filippo Pozzato, Damiano Cunego, Davide Rebellin, Alessandro Ballan, Marzio Bruseghin, Andrea Tonti, Alessandro Bertolini, Vincenzo Nibali e il campione d’Italia Giovanni Visconti. Undici nomi, per nove posti da titolare. Le due riserve saranno designate solo alla vigilia, anche se con ogni probabilità Nibali e Visconti saranno destinati alla panchina.