«Il fatto» della Setta ingrana la marcia

Partito al rallentatore, ora il talk di Monica Setta sta ingranando la marcia. L’altro ieri Il fatto del giorno, l’appuntamento quotidiano che tratta temi di attualità, ha superato la barriera del dieci per cento di share, precisamente il 10,87 con 1.858.000 spettatori. Risultato che, collocato nel pomeriggio di Raidue, è notevole, soprattutto se si pensa che quella fascia oraria ha avuto in questa stagione parecchi problemi. Soddisfatta la giornalista: «I risultati sono arrivati perché abbiamo aggiustato il tiro e avuto ospiti più interessanti. Dobbiamo ringraziare anche il lancio che ci fa il Tg2». In effetti una maggiore sinergia di rete ha portato anche a un miglioramento degli ascolti dell’Italia sul 2 che segue il Fatto del giorno. La Setta, tirata in ballo anche sulla questione dei nuovi talk in funzione anti-Santoro, spiega che non condurrà più Milano, Italia (dove tornerà Paragone), come in un tempo previsto dal direttore Liofredi, ma si dedicherà a un talk sulle donne in seconda serata, da marzo, probabilmente al venerdì. Intanto ha un obiettivo importante: intervistare Michelle Obama per il suo Fatto del giorno.