Il fatto Va in ospedale e spara al medico

Si presenta al medico che lo aveva operato un anno fa e gli spara alle gambe. Mario Rendina, 75 anni, pretendeva dal dottor Stefano Nosengo, un otorino del Santa Corona di Pietra Ligure, una dichiarazione che attestasse un errore nell’intervento, in modo tale da poter chiedere il risarcimento danni alla Asl. Al rifiuto del medico, il pensionato ha estratto una pistola detenuta senza permesso e ha fatto fuoco. Il colpo ha trapassato una gamba del dottore senza però colpire le ossa. Dopo l’inevitabile panico all’interno dell’ospedale pietrese e la fuga dei pazienti, alcuni carabinieri presenti in corsia per ritirare dei referti sono intervenuti arrestando l’aggressore (che nel frattempo si era seduto su una panchina e aveva avvertito la moglie) per tentato omicidio e porto abusivo di pistola.
Nosengo è stato soccorso dai colleghi e infermieri e, dopo le prime cure al pronto soccorso, è stato sottoposto ad intervento chirurgico. «Mi è andata ancora bene - ha commentato il medico ferito dopo qualche ora - Quando ho visto la pistola ho avuto paura. Mi ha sparato un colpo solo, ma poteva spararne altri. Quando sono finito a terra ho capito che non mi avrebbe più fatto del male».