Un fatturato di 107 milioni

Con Ernesto Gismondi, ligure di Sanremo ma trapiantato a Milano, ecco un'altra puntata della nostra inchiesta dedicata agli Innovatori. Classe 1931, figlio di un gestore di sale cinematografiche e due lauree, Gismondi fonda nel 1959 l'Artemide, l'azienda di lampade che porta la luce made in Italy nel mondo grazie alla collaborazione con designer di fama internazionale. Sede a Pregnana Milanese, 700 dipendenti sparsi in otto stabilimenti (un altro in Italia, a Telgate, uno rispettivamente in Francia, Germania, Ungheria, Repubblica Ceca e due negli Usa), fatturato di 107,5 milioni di euro di cui il 71% realizzati all'estero (la metà nei prodotti per la casa e l'altra metà nei sistemi di illuminazione per uffici e luoghi pubblici) mentre il 7% è impiegato in investimenti pubblicitari e comunicazione, 46 showroom monomarca, 30-35 nuovi prodotti ogni anno. E da sei mesi un nuovo amministratore delegato: Luciano Iannuzzi.