Un fatturato di 130 milioni (74% export)

Con Ferruccio Gilberti, quarta generazione di imprenditori di cui il primo è stato il bisnonno Beniamino Donzelli, fondatore delle Cartiere Donzelli poi rilevate dall’Efim, ecco un’altra puntata della nostra inchiesta dedicata agli Innovatori. Originario di Courmayeur ma residente a Milano, classe 1945, Ferruccio Gilberti ha dato vita al gruppo Cordenons dopo avere deciso nei primi anni Settanta di non chiudere ma di rilanciare una piccola cartiera nei dintorni di Trento. Oggi il gruppo Cordenons, specializzato nella produzione di carte speciali e tra le prime quattro aziende del settore a livello europeo, ha sede a Milano, 550 dipendenti, tre stabilimenti (due in Italia tra Trento e Pordenone e uno in Belgio) e un fatturato di 130 milioni di euro di cui il 74% grazie all’export. I primi Paesi sono l’India e la Cina. Il gruppo di Ferruccio Gilberti partecipa con l’Unesco al progetto «Trust the forest» per la salvaguardia della foresta vergine dell’Impassa Mingoulì, in Gabon