Un fatturato di 145 milioni (70% export)

Con Paolo Menuzzo, imprenditore trevisano della prima generazione, ecco un'altra puntata della nostra inchiesta dedicata agli Innovatori. Classe 1947, perito elettrotecnico ed ex bersagliere, Menuzzo dà vita nel 1972, insieme con il fratello Angelo, alla Cm che poi prenderà il nome di Came. All'inizio automatizza i cancelli delle villette, in seguito diventa leader mondiale nel campo degli automatismi per serramenti, dissuasori a scomparsa e prodotti per l'arredo urbano. Il gruppo ha 250 dipendenti sparsi in tre stabilimenti e dodici filiali con un fatturato di 145 milioni di euro di cui il 70 per cento grazie all’export. Il 90 per cento della produzione è realizzato all’esterno dell'azienda da artigiani esclusivi. Il gruppo Came è in espansione: dispone di 50 milioni di euro per operazioni di shopping da effettuare nei prossimi tre anni.