Un fatturato di 97 milioni

Con Italo Carfagnini, abruzzese di Vasto, laurea in Chimica industriale a Bologna e trapiantato a Forlì dove ha fondato la Softer, ecco un’altra puntata della nostra inchiesta dedicata agli Innovatori. Classe 1943 e dipendente della Farmitalia e dell’Anic a Milano prima di fondare in Romagna l’azienda che produce leghe polimeriche speciali. I dipendenti sono 300 (di cui 210 a Forlì), il fatturato di 97 milioni di euro di cui il 40% con l’export. Il giro d’affari è per il 40% nelle plastiche rigide, per il 35% negli elastomeri tecnici, il 25% nella gomma termoplastica. La Softer produce in base a 14mila formulazioni diverse, ha stabilimenti in Messico e Brasile e ora ne sta aprendo un altro in India.