Favale di Malvaro ricorda il suo figlio più famoso

Cinquantaduesima edizione della Festa dell’Emigrante, domenica, a Favale di Malvaro, in Val Fontanabuona, promossa dal comune in collaborazione con la Regione Liguria, la Consulta ligure dell'emigrazione e l'Associazione dei Liguri nel Mondo. Un appuntamento tradizionale che riunisce ogni anno tanti liguri emigrati all'estero e le loro famiglie con una prevalenza di «fontanini» e di Favale di Malvaro
L'idea di festeggiare gli emigrati venne, nel 1960, all'allora giovanissimo sindaco di Favale di Malvaro, Dario Casassa. Sempre più numerosa la Comunità estera che viene a manifestare nella piazza di Favale la loro storia di emigranti nel mai cancellato ricordo del loro comune di origine. E tra gli emigranti più famosi c’è Amedeo Pietro Giannini, il più geniale banchiere del XX Secolo, fondatore della Bank of America. Giannini nasce il 6 maggio 1870 a San Josè di California, i suoi genitori erano emigrati da pochi mesi negli Stati Uniti. Dipendente dell'azienda di commercio ortofrutticolo all’ingrosso del patrigno, dopo la tragica morte del padre, Amedeo Pietro Giannini instaura ottimi rapporti con i contadini che da lui imparano moderne tecniche di produzione e soprattutto come migliorare i profitti. Nel 1892 Giannini sposa Florinda Cuneo, una bella ragazza con un ragguardevole patrimonio, comprese le azioni della Banca Columbus. Giannini entra nel cda, ma il fatto che la banca guardava solo alle grandi imprese trascurando i clienti più piccoli, lo convince a lasciare l’incarico. Fiuta che il futuro del sistema bancario sarà legato a questi ultimi e nel 1904, con altri italo-americani e con l'aiuto di 143 piccoli azionisti e con i depositi degli immigrati di North Beach, apre la prima sede della Bank of Italy, progenitrice della Bank of America, con un capitale di 150 mila dollari. Scelta che gli valse il soprannome di «banchiere dei poveri».
Il 18 aprile 1906 , San Francisco viene devastata, prima dal terremoto e poi dal fuoco. Amedeo Pietro Giannini, con una eccezionale presenza di spirito, riesce a salvare il contante e i valori custoditi nella banca, mettendoli al sicuro nella sua casa di Santa Marta. Può quindi rientrare a San Francisco e rassicurare la clientela sulla sorte dei propri depositi.