La favola di Sabrina, rivisitata e corretta

Autori contemporanei e commedie brillanti illuminano il cartellone del Manzoni. Quella che sta per iniziare sarà una stagione dedicata allo show che stimola i neuroni senza scansare il divertimento. Il sipario si alza questa sera per Sabrina di Samuel A. Taylor, regia di Massimo Natale con Corrado Tedeschi e Corinne Bonuglia. La celebre storia romantica viene in parte tradita pur conservando quel gusto particolare per la sophisticated comedy.
Dal 31 ottobre Carlo Alighiero, Patrizia Pellegrino e Denny Mendez sono i protagonisti di Sesso e gelosia commedia degli equivoci di Marc Camoletti rivisitata dallo stesso Alighiero, sul tema della vendetta coniugale da parte di un marito tradito. Il ritorno di Enrico Maria Lamanna sulla scena del Manzoni è con la commedia Più vera del vero di Martial Courcier. Julien (Daniele Liotti) dirigente quarantenne, sceglie da un catalogo la robot dei suoi sogni, Chloé: l'incubo inizia quando l’androide crede di essere una donna vera. Il periodo natalizio è riservato a Silvio Spaccesi, in scena con Il medico dei pazzi da Scarpetta, regia di Silvio Giordani (fino al 21 gennaio). E dopo la rentrée de I ragazzi irresistibili di Neil Simon, ovvero Johnny Dorelli e Antonio Salines che diretti da Francesco Macedonio rievocano le vicende di una coppia di ex comici del vaudeville americano (23 gennaio 18 febbraio), è la volta di Cari bugiardi, primo grande successo di Alan Ayckbourn e autentica macchina per risate diretta e interpretata da Carlo Alighiero, con Elena Cotta e Milena Miconi. Ancora risate e riflessioni con Bed and breakfast testo ilare di Claudia Poggiani e Guido Polito che mette sotto la lente d’ingrandimento un difficile rapporto madre-figlio. Si ride ancora grazie alla commedia nera di Mario Scaletta È ricca, la sposo, l’ammazzo, regia di Annamaria Papalia. Pietro Longhi e Tiziana Foschi interpretano un cinico scapolo sull’orlo del fallimento che medita di impalmare (e poi eliminare) un’ingenua ereditiera (dal 17 aprile al 13 maggio). Gran finale con Max Tortora e Paola Tiziana Cruciali, autori e interpreti di Io mammeta e tu, regia di Silvio Giordani.