Fazil Say in quartetto al Conservatorio

Concerto diverso dai soliti, quello che si preannuncia per domani sera in Conservatorio.
Per la Società dei Concerti sale infatti sul palco della Sala Verdi il pianista Fazil Say accompagnato dal soprano Ozgeçan Gençer, Celaleddin Bicer, ney (strumento a fiato) e Aykut Köselerli, kudum (percussioni).
Il programma comprende due composizioni di Mozart, le Variazioni sul tema “Ah, vous dirais-je Maman K.265“ (che per combinazione sono eseguite questa sera anche da Lise de la Salle, stessa sala ma per il Quartetto) e la Sonata in la maggiore K331 per pianoforte solo, seguite dalla Sonata in fa min. op.57 “Appassionata” di Beethoven. Conclusione con un’opera commissionata a Fazil Say per l'anno Mozartiano dal Festival Vienna 2006: Patara Quartett.
Nato ad Ankara nel 1970, Fazil Say suona musica da camera con famosi musicisti, tra cui Yuri Bashmet e Shlomo Mintz. Con il violinista Maxim Vengerov ha intrapreso nel 2004 una lunga tournée in Europa e Stati Uniti.