Fazioli suona con il sole

La storica fabbrica friulana di pianoforti inaugura un impianto fotovoltaico in grado di coprire il fabbisogno dello stabilimento. Paolo Fazioli: «Adeguarsi al progresso è per noi un imperativo»

Ora la musica dei pianoforti Fazioli nasce dal sole. La storica fabbrica friulana ha infatti inaugurato un nuovo impianto fotovoltaico installato sulle coperture del proprio complesso industriale di Sacile. Progettato e realizzato da Me making energy, l'impianto interessa una superficie di 4.700 metriquadrati ed è in grado di coprire oltre un terzo del fabbisogno energetico dello stabilimento, con un risparmio medio di oltre 100 tonnellate di CO2 l'anno. «Un'azienda nota come Fazioli ha l'obbligo culturale e imprenditoriale di porsi ad esempio nel territorio in cui opera», ha dichiarato Paolo Fazioli, fondatore e amministratore unico del gruppo. «Adeguarsi al progresso e, in questo caso, alle straordinarie tecnologie offerte dal mondo delle energie rinnovabili, è un imperativo a cui nessuno può più sottrarsi. Non raccogliere la sfida energetica significa non stare al passo con i tempi: per una realtà come Fazioli sarebbe come continuare ad impiegare l'avorio per il rivestimento dei tasti bianchi dei pianoforti pratica per fortuna proibita a livello internazionale già da molti anni». Fazioli Pianoforti progetta e produce integralmente pianoforti a coda e da concerto nella sua fabbrica di Sacile dal 1981, anno in cui l'azienda venne fondata per iniziativa di Paolo Fazioli, ingegnere e pianista.

Annunci Google