Dopo un febbraio «caldo» il termometro va sottozero

Nonostante il ritorno del cielo sereno e del sole, continua il freddo anomalo in Val d'Aveto, dove sui monti del Maggiorasca la temperatura ha toccato i -15. A Rocca d'Aveto sono stati i registrati 11 gradi sotto lo zero con 85 cm di neve, a Santo Stefano -8. Ma vediamo le curiosità del meteo nel mese di febbario.

Sergio Del Ponte

Come si è comportato quest’ultimo mese d’inverno metereologico che era iniziato il 1° dicembre 2005? Se teniamo conto che la temperatura media degli ultimi cinquant’anni è di solamente sei gradi, dobbiamo dire che con la sua media di 9°,6 è stato più caldo della norma anche se ormai da diversi anni siamo abituati a queste temperature.
Sono infatti lontani gli anni in cui le temperature erano molto più basse di queste e si registravano valori medi intorno ad un grado come nel 1963 e nel 1986 e sono invece assai vicini quelli di cui la media è salita a 10,7 come nel 2000, a 11 come nel 2001, a 11,2 come nel 2002 e a 10,2 come nel 2004.
Quest’anno la temperatura minima è stata di +2° nei giorni 5, 6 e 7 mentre la massima fu di 17° ai primi del mese.
Per quanto concerne le precipitazioni di quest’anno sono stati raggiunti a febbraio 74 mm, poco meno della norma che è di 88 mm; ma siccome a gennaio, nonostante la copiosa nevicata, sono caduti solmamente 30 mm di neve fusa, siamo molto indietro nella norma. Qual’è stato il febbraio più piovoso dal 1961 ad oggi? Fu quello del 1968 con 325 mm di pioggia mentre quello più sciutto fu quello del 1965 e del 1999 con un solo mellimetro.
La sera del 26 febbraio 2006, verso le ore 21, si è scatenato un forte temporale con fulmini e grandine; la temperatura, nel giro di mezz’ora, è scesa da 10° a 5°.
Il mese di marzo è un mese molto estroso: potrebbe capitare di tutto: ancora freddo e solo verso la metà del mese la temperatura potrebbe alzarsi a livelli primaverili; potrebbero scoppiare temporali e venire abbondanti piogge. Staremo a vedere.