La Fed fa scendere l’oro

In discesa le quotazioni dell’oro con il fixing a 422,50 dollari l’oncia. Le vendite sono state incoraggiate dalle parole di Alan Greenspan presidente Fed, il quale ha ribadito la politica di un moderato aumento dei tassi di interesse a breve termine. Si tratta di uno scenario che, rendendo più convenienti gli investimenti in valuta Usa, potrebbe alimentare una fuga dai preziosi. Tra i coloniali ancora realizzi sul caffè robusta. Petrolio poco mosso, ma la produzione giornaliera Opec è ai massimi degli ultimi 7 mesi, oltre 30 milioni di barili.