La Fed non cambia: tassi invariati al 5,25 per cento

La Federal Reserve ha lasciato ieri invariati i tassi al 5,25% per l’ottava volta consecutiva. Nel comunicato reso noto al termine della riunione, è stata però eliminata la parola «elevata» nella descrizione che accompagnava l’inflazione core. La maggior preoccupazione resta però legata proprio ai prezzi al consumo, che potrebbero non rallentare come previsto. L’istituto guidato da Ben Bernanke ricorda inoltre che futuri aggiustamenti dei tassi dipenderanno dai dati economici. A questo punto, le lancette della politica monetaria 2007 potrebbero spostarsi verso una situazione di stabilità, anche considerato che la crescita economica sarà moderata.