Fed «Se ripresa lenta presto altri stimoli»

Un nuovo piano di allentamento monetario negli Usa potrebbe essere appropriato nel breve termine. È quanto si apprende dai verbali dell’istituto centrale Usa relativi all’ultima riunione dello scorso 21 settembre. La maggior parte dei membri della Fed si è trovata «d’accordo su un nuovo piano di allentamento monetario, nel caso di una crescita economica debole e incapace di creare occupazione e con un’inflazione sotto controllo. Questa indicazione, presa con l’accordo dei membri del Fomc» dipende «dalla sensazione che ulteriori misure saranno appropriate in tempi non lunghi» e dipenderanno dalle «future informazioni sulla situazione economica e dall’outlook». La crescita economica negli Usa viene per la terza volta rivista al ribasso nella seconda metà del 2010 rispetto a quanto previsto in precedenza ma è «improbabile» che il Paese ricada in recessione. I mercati si aspettano un’ulteriore immissione di liquidità che potrebbe essere decisa nel vertice del 3 novembre, oppure in quello del 14 dicembre.