La Fed spaventa Wall Street

La diffusione dei verbali dell’ultima riunione in cui la Fed indica la possibilità di nuovi rialzi dei tassi ha condizionato la Borsa di New York nella seconda parte della seduta. A un’ora dalla chiusura il Dow Jones cedeva lo 0,76% e il Nasdaq lo 0,77%. Chiusura negativa anche per l’Europa, ma con molti titoli in buona evidenza. A Francoforte Puma è salita dell’1,79% dopo che Ppr (meno 2,3% a Parigi) ha dichiarato di non voler rilanciare il prezzo dell’offerta. Balzo di Tui (più 4,6%) su rumors di cambiamenti nell’azionariato. In Francia in rialzo Renault (più 0,95%) e Michelin (più 0,69%), mentre a Londra acquisti su Marks & Spencer (più 2,9%), dopo un aumento delle vendite del 3,9%. Bene anche Xstrata (più 0,8 per cento).