Fede «zittisce» il premier per par condicio

«Assurda par condicio». Ed Emilio Fede (nella foto) mette il silenziatore ai ministri e al premier. Così il direttore del Tg4 risponde al richiamo dell’Authority, che gli aveva chiesto di riequilibrare gli spazi destinati ai vari partiti. Il tempo di parola, in periodo preelettorale, deve essere misurato con il bilancino. E così Fede, costretto a pareggiare gli spazi concessi al governo in passato e ha scelto, come da par suo, il modo più originale. Agli spettatori ha spiegato ciò che è emerso dal Consiglio dei ministri precisando di non poter far sentire la voce del premier. Stesse frasi subito dopo per il servizio sul ministro Gelmini con gli astronauti. Anche Mariastella zittita sull’altare della par condicio.