Fedeli a noi stessi contro la sinistra

«Mai con la sinistra» e «No agli inciuci». Così, in estrema sintesi, ma in maniera forte, precisa e puntuale può essere inquadrata l’iniziativa promossa da Alleanza nazionale, dal suo presidente Gianfranco Fini, dal presidente dei deputati, Ignazio la Russa, e dal coordinatore regionale, Massimo Corsaro, in programma oggi, per tutta la giornata, in piazza San Babila a Milano.
Sgombriamo subito il campo dagli equivoci. Chi, maldestramente o maliziosamente, prova a leggere questo appuntamento come una rivincita, una rivalsa all’interno della Casa delle libertà, si sbaglia di grosso oppure è in malafede. Un concetto deve essere chiaro per l’ennesima volta: il nostro avversario era e rimane Romano Prodi, il suo Governo e la sinistra, più o meno radicale, che lo sostiene con scelte inique e illiberali che, continuano a penalizzare la gente comune.
An, ieri come oggi, resta ferma su quelli che sono da sempre i propri punti di riferimento. I valori della famiglia, della sicurezza (con un «no» fermo all’indulto e una contrarietà, altrettanto ferma, alla legalizzazione di qualsiasi forma di droga), di un fisco non opprimente e di un sistema pensionistico che consenta agli italiani di vivere dignitosamente. E proprio questi saranno i temi che, ancora una volta, proporremo a chi, in piazza San Babila, oggi vorrà aderire alla nostra iniziativa. Con la gente e dalla parte della gente. Come? Con uno spirito positivo e propositivo, con la certezza di poter guardare negli occhi i cittadini milanesi, lombardi e italiani, senza timori o preoccupazioni, perché An, in qualsiasi momento della recente fase politica del Paese, ha sempre fatto della lealtà e della schiettezza un punto di forza inattaccabile e incontrastabile.
Certamente rivendichiamo la nostra dignità, non accetteremo mai alleanze caratterizzate da re e sudditi, ma siamo più che mai agguerriti a far fronte compatto, con tutti coloro che vorranno condividere i nostri ideali, per tornare a governare l’Italia con la stessa efficienza e competenza con cui abbiamo dimostrato e stiamo dimostrando di governare Milano e la Lombardia, motori trainanti dell’intero sistema economico-finanziario del nostro Paese.
*Vicepresidente della Regione Lombardia e membro della Direzione nazionale di An