Federalismo, anche l’Ulivo vota per Formigoni

E adesso tocca a Prodi. Roberto Formigoni porta a casa il sì alla (quasi) unanimità del consiglio regionale al federalismo in dodici punti e si prepara alle trattative con il presidente del Consiglio. In aula rilancia subito: «Chiediamo anche il federalismo fiscale, senza il quale il federalismo stesso non esiste». La risoluzione dà al presidente della giunta regionale il compito di «sottoscrivere un’intesa» con il governo ai sensi dell’articolo 116 della Costituzione. «Immagino due delegazioni ai lati dello stesso tavolo: da una parte il premier con i ministri, dall’altra il presidente della Regione con i suoi assessori» spiega molto soddisfatto Formigoni. (...)