Federalismo, le Regioni:"Adesso salta l'accordo"Lega: rispetteremo patti

Il presidente della conferenza Stato-Regioni Vasco Errani: "Il governo non ha onorato i contenuti dell’accordo di dicembre. L’intesa non c’è". Ma Calderoli: "Rimedieremo"

Roma - "Al governo abbiamo detto che, dal momento che non ha onorato i contenuti dell’accordi siglato nel dicembre scorso, l’intesa sul federalismo regionale per noi non c’è". A dirlo è stato il presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Vasco Errani, al termine della conferenza Stato-Regioni. "Il governo - ha aggiunto Errani - deve celermente far fronte agli impegni che si era assunto. La situazione è molto critica soprattutto in questo momento in cui siamo nel pieno delle decisioni che riguardano il federalismo. Noi non chiediamo altro che l’applicazione dell’accordo nella sua interezza". Tra i numerosi impegni che l’accordo di dicembre prevedeva, c’era un punto importante che riguardava il finanziamento del trasporto pubblico locale.

Calderoli: "Rispetteremo i patti" "Il governo ha raggiunto un’intesa, con Regioni, Comuni e Province, sul decreto sul federalismo regionale e provinciale, a una serie di condizioni che il governo intende rispettare completamente. Pertanto il problema sollevato dal governatore Errani non si pone" replica il ministro per la Semplificazione normativa e coordinatore delle segreterie nazionali della Lega, Roberto Calderoli.