Federauto: vendite -39,5% a ottobre

Scivolone per il mercato dell’auto italiano, che in ottobre (i dati ufficiali saranno resi noti oggi) avrebbe accusato una flessione del 29%. «Il dato totale non rende però giustizia sulla situazione reale» in quanto per il gruppo Fiat, inteso come Fiat, Alfa Romeo e Lancia, la contrazione si collocherebbe al 39,5%, mentre i marchi esteri contengono le perdite al 22,9%. Queste le stime del centro studi di Federauto, la Federazione italiana dei concessionari di auto. Piero Carlomagno, presidente dell’Unione concessionari del gruppo Fiat (Ucif) ha commentato: «È vero, in questo momento siamo in difficoltà, però stiamo già lavorando, con la casa, per trovare nuove strategie, nuove iniziative, e ridisegnare le regole della distribuzione».