Federer da record: 42 vittorie sull’erba

Lea Pericoli

Per colpa della pioggia è durato due giorni l’opening match di Roger Federer sul campo centrale di Wimbledon. Lunedì la partita contro Gasquet è stata sospesa sul 6-3,1-2. Ieri, in 72 minuti, il vincitore delle ultime 3 edizioni ha concluso l’incontro: 6-3, 6-2, 6-2. Federer è entrato nel suo «giardino» sfoggiando una giacca color avorio con il taschino ricamato in oro. Un look d’altri tempi dettato forse da Ralph Lauren, che quest’anno ha disegnato i completi dei giudici e dei guardalinee. L’avversario era tosto ma Federer non gli ha dato scampo. Ha giocato il suo tennis bellissimo, per stabilire un nuovo storico record: 42 successi consecutivi su erba. A soli 24 anni il campione svizzero ha le carte in regola per completare una carriera da sogno. Gli organizzatori si augurano che continui fino al 2009, quando il Tempio del Tennis avrà il suo primo tetto estraibile. Pensate che lunedì Wimbledon ha dovuto rimborsare i biglietti agli spettatori. Danno da oltre 1 milione di sterline. La regola vuole che si restituisca il prezzo del biglietto se la pioggia non consente almeno 1 ora di gioco. L’assicurazione contro il maltempo era talmente cara da indurre gli organizzatori a correre il rischio.
Un deludente Agassi ha intanto ceduto il primo set al modesto Boris Pashanski, facendo soffrire i tifosi. Rimango dell’idea che nello sport sia saggio fermarsi per tempo, soprattutto se si rappresenta un mito. Forse ho il torto di amare le storie a lieto fine. E un lieto fine ce lo ha regalato Daniele Bracciali. L’azzurro, 54esimo in classifica, si è permesso il lusso di eliminare Hrbaty, uno dei giocatori più completi, testa di serie n.20, per 6-2, 6-4, 6-4. Bravi anche Sanguinetti, che ha superato l’americano Kim per 6-3, 7-6, 6-1 e Tathiana Garbin che ha vinto contro la britannica O’Brien 2-6, 7-6, 6-2. Il russo Youzhny ha invece eliminato Potito Starace: 6-0, 6-4, 6-1. La Oprandi si è arresa alla Kutznetsova, contro la quale era arrivata al terzo a Roma: 6-3, 6-2 lo score. La Hantuchova ha infine battuto la Camerin: 6-4, 4-6, 6-1.