Federlazio: ridurre l’Irap per salvare le imprese

Si è tenuto ieri un incontro tra la Giunta della Federlazio e l’assessore regionale al Bilancio, Luigi Nieri, per discutere delle problematiche che riguardano il mondo delle piccole imprese, anche in vista del prossimo assestamento di Bilancio. «Abbiamo voluto in questo modo raccogliere le indicazioni pervenute in questi mesi dall’assessore in favore di un allargamento della discussione sul bilancio a cittadini e imprese» ha spiegato il presidente della Federlazio, Massimo Tabacchiera. «L’incontro - ha sottolineato Tabacchiera - è stata anche l’occasione per parlare del deficit della Sanità e dei possibili effetti sulle imprese. La Federlazio ha invitato l’assessore a dirigere l’attenzione sulle economie che possono derivare dall’eliminazione degli sprechi ancora largamente possibili nelle pieghe della pubblica amministrazione». «La Federlazio - ha proseguito Tabacchiera - ritiene che non si possa chiedere alle Pmi di sopportare ancora un ulteriore inasprimento dell’Irap, quando esse, in particolar modo se creditrici dell’amministrazione regionale, sono costrette ad aspettare mesi e talvolta anni per incassare le fatture, oppure devono ricorrere alle cartolarizzazioni accettando per di più di praticare una riduzione sui crediti accumulatisi e accollandosi i relativi oneri».