FederlegnoArredo apre le porte al pubblico per celebrare il design

In occasione del salone del Mobile e della Design Week nel cortile della sede in Foro Bonaparte 65 un'installazione curata da Stefano Boeri Architetti, la mostra #Legno, Bosco, Architettura. Dalla materia prima alle costruzioni. E la facciata sarà illuminata di rosso

Mostra-evento, un’installazione e la facciata illuminata di rosso: FederlegnoArredo apre per la prima volta le porte della sua sede storica in Foro Bonaparte 65 al pubblico per celebrare e condividere la storia straordinaria - ma forse sarebbe meglio dire l’epopea - del design made in Italy che ha il suo cuore a Milano. Appuntamento in orario serale da martedì 17 a sabato 21 aprile, dalle 18.30 alle 21.30.

La Federazione che dal 1945 rappresenta le aziende italiane della filiera italiana del legno-arredo e tramite Federlegno Arredo Eventi Spa promuove e organizza il Salone del Mobile.Milano che va in scena dal 17 al 22 aprile in Fiera Milano a Rho. Occasione per questo “debutto” nella settimana del Salone e della Design Week.

“I nostri uffici diventeranno una casa aperta ed accogliente, nella settimana più importante dell’anno per il nostro settore - spiega il presidente di FederlegnoArredo, Emanuele Orsini -. Abbiamo scelto di intraprendere una direzione nuova, perché desideriamo che il nostro Gruppo rappresenti sempre di più un luogo di incontro, di ascolto, di rappresentanza, di identità, oltre che la reale sede fisica e ideale dei nostri valori. L’apertura della nostra sede vuole essere un segno tangibile del “cuore operativo” del Salone del Mobile di Milano, e di tutto il nostro team che ogni giorno crea le basi fondamentali perché si realizzi ad aprile una fiera di eccellenza mondiale”.

Nel cortile del palazzo di Foro Buonaparte sarà ospitata l’installazione Urban Hugs, a cura di Stefano Boeri Architetti. "Urban Hugs è uno spazio per stringersi, accompagnati dal violoncello di Piero Salvatori, in un gesto liberatorio: un recinto per abbracciarsi protetti dal traffico, ma non esclusi dalla vita urbana. Un luogo in cui fermarsi per isolarsi dai ritmi della quotidianità e abbandonare - per qualche secondo la solitudine metropolitana", spiega Stefano Boeri.

Oltre all’installazione sarà possibile visitare la mostra #Legno, Bosco, Architettura. Dalla materia prima alle costruzioni, dedicata all’eco-sostenibilità e al rapporto dell’uomo con la natura attraverso la materia prima legno. Il percorso guidato in 30 immagini, racconta le potenzialità di questo materiale: naturale, sostenibile, elastico, duttile, dove nulla va sprecato e dove il paesaggio e l’ambiente sono rispettati e valorizzati.