Un femminile da «Mujer Latina»

Volto solare e due cellulari a portata di mano, Norma Pittman, peruviana, va sempre di fretta. In questi giorni sta chiudendo l’ultimo numero di Mujer Latina, un femminile in spagnolo che edita con l’aiuto del marito «per dare alle donne sudamericane che vivono in Italia la possibilità di leggere argomenti che le riguardano». In questo periodico diffuso nei locali latini di Milano e Roma si parla di moda, sessualità e amore. Norma vi mette anima e corpo (e il portafoglio): «Dobbiamo cominciare a dare un’altra immagine di noi stesse. È vero che molte vivono situazioni difficili, ma se ci uniamo e ci confrontiamo il futuro delle nuove generazioni sarà diverso. La rivista è un modo per permettere alle donne sudamericane di conoscersi e comunicare tra loro».