Ferie finite Tornano in 250mila

È già tempo di controesodo. Per chi ha goduto della città deserta, i giorni del parcheggio facile stanno per finire e le strade torneranno a riempirsi prima del previsto. Parola dell’Osservatorio di Milano che si aspetta per questo week end 250mila vacanzieri al rientro sotto la Madonnina. E per cinquantamila sarà stata una vacanza «toccata e fuga», non più di un paio di giorni di mare o di montagna: prendere o lasciare, se le ferie si fanno desiderare o il portafogli è più sottile. «Rispetto allo stesso fine settimana dello scorso anno i rientri tra sabato e domenica saranno superiori di circa il 15 per cento - sottolinea il direttore dell’Osservatorio Massimo Todisco -. Questo perché i milanesi quest’anno, per la crisi economica, hanno accorciato il loro periodo di ferie». Per gli altri duecentomila il rientro invece scrive la parola «fine» su sette o quindici giorni di riposo. Secondo i dati dell’Osservatorio, sono soprattutto artigiani, commercianti e impiegati a formare il popolo del controesodo milanese tornato in città prevalentemente in auto (65 per cento), mentre un ex vacanziere su quattro viaggerà in treno e uno su dieci in aereo. Ma il week end che riporterà Milano agli standard nei numeri e nell’apparenza sarà il prossimo, l’ultimo di agosto: 350mila i cittadini che ripopoleranno la città. Per moltissimi che ritornano, qualcuno che parte: cinquantamila i milanesi che hanno programmato le vacanze tra la fine di agosto e l’inizio di settembre.