Dopo le ferie tornerà tutto come prima

Nei prossimi giorni assisteremo ai soliti «riti», alle solite dichiarazioni ma poi... arrivano le ferie e tutto tornerà come prima ed in particolare: sì alla moschea di Cornigliano da parte delle autorità competenti; sì a lasciar circolare su treni e Metrò pletore di nullafacenti di indubbia provenienza geografica e religiosa (eh sì... uno zingaro o un ecuadoregno può rubare il portafoglio, può ubriacarsi e disturbare ma non metterà mai una bomba...); sì all’arrivo di altri ragazzini che poi finiscono nelle mani di qualche racket costretti ad andare in giro a vendere fazzoletti od a cercare di lavare i vetri delle auto ai semafori.
Non servono oggi bandiere a mezz’asta, né discorsi dal palco alla folla da parte delle autorità ma un impegno diverso da quanto fatto in passato tenendo conto che ogni nullafacente che si aggira per le nostre città deve mangiare per cui o spaccia droga o ruba oppure può essere assoldato da organizzazioni... non di beneficenza od Onlus straniere.
Saluti