Ferisce il padre e lo deruba, preso

È stato fermato dalla squadra mobile il feritore di Enrico Omacini, 77 anni. È il figlio della vittima, Paolo, di 39 anni che l’altra sera, all’interno della loro abitazione di via Salomone, ha aggredito il padre dopo una crisi d’astinenza da cocaina. L'uomo è stato arrestato la sera stessa intorno alle 23, dopo che gli agenti hanno seguito la fidanzata fino a un bar di via Aselli, dove l'uomo era andato per trascorrere la serata dopo aver acquistato la droga. Paolo Omacini, una volta interrogato dalla polizia ha ammesso di aver aggredito il padre al termine di un litigio. L'ennesimo tra i due: il figlio tossicodipendente pretendeva dei soldi per acquistare la droga. Al rifiuto del padre, si è acceso un violento litigio durante il quale Paolo ha ferito il genitore alla mano e al fianco, con perforazione del polmone, con un coltello, poi ha gettato in un cassonetto. Senza preoccuparsi delle condizioni del padre, è uscito dopo aver preso 70 euro. Soldi subito spesi per comprare cocaina. L'effetto della droga è svanito in fretta, e al momento dell'arresto era di nuovo in crisi d'astinenza.