Ferita a fucilate in una rapina

da Napoli

Delinquenza scatenata ieri sera nel Napoletano: a Giugliano, due rapinatori hanno gravemente ferito la titolare di un supermercato. I malviventi, fucile e pistola in pugno, sono entrati nel Conad di via Casacelle e hanno razziato un misero bottino, conservato nelle casse: 300 euro.
Il raid criminale è scattato quando mancavano pochi minuti all’orario di chiusura. Nel supermercato è piombato il terrore: urla dei clienti, donne soprattutto, con i carrelli pieni della spesa, praticamente quando era già l’ora di cena. Nei pressi dell’ingresso, gli spari: la titolare del Conad, 40 anni, è stata ferita con una fucilata al volto. La donna si è accasciata sotto gli occhi di decine di clienti atterriti. I malviventi sono fuggiti a bordo di una moto mentre nel supermarket è stato un fuggi fuggi generale.
Qualcuno ha avvertito i carabinieri e il 118. La titolare del supermercato, ferita alla testa, è stata portata in ospedale. Poco dopo è stata trasferita al Cardarelli di Napoli. La vittima ha una ferita all’occhio: la sua vita non è in pericolo ma rischia di perdere un occhio.
I carabinieri hanno dato subito la caccia ai malviventi, posti di blocco sono dstati istituiti in tutta la zona a nord di Napoli. Decine di perquisizioni sono state eseguite nel corso della notte nelle abitazioni di pregiudicati, specializzati in rapine. Ma, finora, dei due bandìti, non vi è traccia.
Nella caserma dei carabinieri di Giuliano sono stati condotti alcuni rapinatori, tra i più pericolosi attivi nella zona a Nord di Napoli per essere sottoposti alla prova dello stube. Dopo l’esame sono stati rilasciati. I carabinieri stanno anche cercando di rintracciare quanti più testimoni che hanno assistito alla drammatica rapina. Per gli investigati, infatti, è possibile che alcuni dei clienti possano aver visto i malviventi fuggiti e aiutare nella ricerca.