LA FERITA SANATA

Non ho ancora letto le motivazioni della sentenza per gli imputati di devastazione e saccheggio durante il G8. Ma, a occhio e croce, se la senatrice Haidi Giuliani si dichiara «sconvolta» per le condanne, potrebbe essere una buona sentenza.
E non condivido affatto la richiesta di Francesco Storace di rimuovere la lapide intitolata a Carlo Giuliani dalla sede della presidenza del gruppo di Rifondazione comunista in Senato. Richiesta che, peraltro, gli ha immediatamente portato la reprimenda della deputata Verde Luana Zanella che pretende nientemeno che le scuse per la famiglia Giuliani: «Storace ha esagerato!». In realtà, personalmente non condivido le parole di Francesco Storace solo perchè la lapide non va rimossa ora, dopo la sentenza per i devastatori di Genova. Non andava proprio messa. Se qualcuno vuole ricordare Giuliani, che come tutti i morti merita la pietas, lo faccia con una preghiera o una riflessione al cimitero. Le targhe e le lapidi lasciamole agli eroi e ai santi. Categorie alle (...)