Fermata d’autobus con vista sulla periferia

Davvero una bella mostra. Dopo sei esposizioni fotografiche, anche quelle di rilevanza artistica, nello spazio Cinecittà Due Arte Contemporanea, un lavoro site specific, pensato e realizzato dal duo torinese Botto&Bruno. Waiting for the early bus, il titolo, tema di tutta l’opera. L’idea centrale è quella di un video, dalla quale poi si dipana tutta la tela intessuta nel resto dell’installazione. Botto&Bruno da sempre lavorano sulle periferie. La galleria infatti si trova all’interno del centro commerciale Cinecittàdue. È proprio il tessuto connettivo di questo quartiere che sembra essere riproposto nella installazione, una indagine sul rapporto tra esterno/interno, sulle contraddizioni delle periferie, intesa quasi come un territorio alternativo.
Botto&Bruno riecheggiano, attraverso grandi installazioni fotografiche, uno scorcio di una qualsiasi strada deserta dell’hinterland di una qualunque grande città. Il concetto dell’assenza infatti, assieme a quello dell’attesa, sono i temi chiave di questo lavoro. Il video che dà il titolo alla mostra racconta di una madre ed una figlia, provenienti dall’America del Sud, che attendono, pazientemente, un autobus che sembra non dover mai arrivare. Il video, che ha una colonna sonora struggente, scritta anch’essa dagli artisti, è collocato volutamente all’interno di uno spazio che sembra essere un cinema di seconda visione. Vicino al cinema, i due artisti hanno creato, grazie anche alla valida collaborazione dei maestri di Cinecittà, una palina di un bus suburbano, che diventa icona del quotidiano. Un lavoro nato come reazione al fatto di sentirsi cittadini di serie B ma soprattutto voluto con l’intento di interpretare gli spazi urbani. Fino al 29 aprile. Ingresso libero.