«Fermata finta davanti alla sede Atac Il presidente Vento merita il Tapiro»

«Ci permettiamo di proporre il presidente dell’Atac Fulvio Vento per l’assegnazione del Tapiro d’oro: in 100 giorni non è riuscito a far cambiare la fermata bus numero 1 di Roma, quella davanti alla propria sede, che riporta indicazioni inesatte. Si tratta di un fatto emblematico che la dice lunga sulle capacità gestionali dell’azienda al governo della mobilità romana». Lo afferma il capogruppo della Dc al Consiglio regionale Fabio Desideri, a seguito dell’indagine «Customer satisfaction». «Il 6 dicembre 2006, raccogliendo la protesta di molti utenti, denunciai - ricorda Desideri - che la fermata dei bus davanti l’edificio dell’azienda, in via Ostiense 131 L, e quindi di fronte alle finestre del presidente Vento, forniva indicazioni errate: segnalava la sosta del 770, la circolare del quartiere, che invece lì non prende passeggeri. Bene, dopo 100 giorni la situazione non è cambiata».