In fermento i titoli delle utility

La giornata di Ognissanti a Piazza Affari ha subito gli effetti della nuova crisi delle azioni bancarie a livello internazionale. Gli indici ufficiali perdono dall’1,7 al 2% circa (gli indici Comit e Mediobanca limitano la flessione all’1%), mentre si registra un calo di attività, con 5,7 miliardi di controvalore. Nel comparto bancario di Piazza Affari penalizzata Unicredit, che arretra del 4,7%. In questo stesso comparto giù Banca Italease del 4,9%, il Banco popolare del 2,5% e Mediobanca dell’1,3% che trascina Generali, in ribasso di quasi il 2%. Tracollo di Eurotech (meno 22,7%), all’annuncio di un calo dei ricavi previsti per l’intero 2007; scivola anche Fastweb (meno 5%), dopo giudizi negativi sui possibili risultati 2007. Negli energetici irregolari le utility, con Iride, Enia ed Hera in fermento, al centro di un nuovo risiko su possibili concentrazioni.