«Fermiamo i nomadi in centro»

Il Capogruppo regionale An, Gianni Plinio ha chiesto al sindaco Giuseppe Pericu e al questore Salvatore Presenti di mettere in atto tutte le iniziative per sgomberare gli insediamenti abusivi di zingari esistenti in varie zone del territorio urbano e per prevenire l'ingresso di altre carovane di nomadi all’interno della città oltrechè per contrastare la sistematica presenza di zingari dediti a borseggi e scippi in via XX Settembre.
«È giusto e doveroso corrispondere alle richieste di sicurezza che provengono da tantissimi nostri concittadini - ha detto Plinio. Non è consentibile che aree come quelle di Piazzale Kennedy, di lungomare Canepa o addirittura quella antistante il carcere di Marassi con tutti i problemi di sicurezza che ciò comporta, abbiano a trasformarsi periodicamente in campi zingari abusivi epperò tollerati dalle pubbliche autorità. È necessario, altresì, impedire, attraverso adeguate forme di sorveglianza e di dissuasione, che Genova, che si appresta ad ospitare il Salone Nautico, diventi uno stabile punto di incontro per nomadi della più diversa provenienza con danni irreversibili per l'immagine stessa della nostra città. È, inoltre, indispensabile che il Sindaco di Genova, tanto zelante nell'assegnare case popolari ai nomadi, si decida ad impartire severe disposizioni alla Polizia Municipale alfine di contrastare la quotidiana presenza di zingari nelle vie più centrali della città».