Un Ferragosto in provincia tra musica e cucina casareccia

Tante le sagre in giro per il Lazio: a Tessenano pasta e fagioli, ad Accumoli fettuccine e trota E ad Anzio torna Alfiero Alfieri

Una lunga serie di appuntamenti per animare il fine settimana di Ferragosto tra musica e cucina casareccia. Tutti a base di antiche tradizioni. Si parte con il più piccolo paese della Tuscia che presenta assieme a salsicce alla brace, bruschette, dolci, vini locali e la tradizionale pasta e fagioli. È quanto propone Tessenano per questa sera, in occasione della Sagra della pasta e fagioli, un viaggio alla riscoperta della cucina contadina allestita nella piazza principale del paese.
Ancora un altro evento, sempre in serata, all’insegna del buon cibo e della tradizione semplice. La Sagra delle fettuccine e della trota per riscoprire i prodotti spesso dimenticati e realizzati da mani sapienti. Tutto nella cornice di Accumoli, cittadina di fondazione normanna, che conserva l’impianto medievale assieme a testimonianze rinascimentali e barocche. E per chi non si accontenta del solo «buon gustare», ma vuole anche portare a casa uno scorcio di una serata passata all’insegna del genuino, prevista durante la sagra anche una mostra mercato di prodotti tipici e un raduno d’auto d’epoca.
Appuntamento al Chiostro di Santa Lucia, in piazza San Francesco e al Terminillo per il proseguo della manifestazione «Ribalta d’estate» che oggi presenta «Signorina Silvani... prego signora» con Anna Mazzamauro, alle 21. Per chi, al caos delle strade e delle piazze, vuole invece sostituire una rilassante escursione tra i sentieri, la festa della montagna a Monte Cosce di Configni con passeggiata e pranzo in altura, sembra l’ideale.
Nell’ambito del programma «AnzioEstateBlu», Anzio propone invece oggi una nottata all’insegna degli stornelli romani con la partecipazione di Alfiero Alfieri, Giorgio Onorato e Fabrizio D’amici. A seguire il classico spettacolo pirotecnico di ferragosto.
Per chi invece alla folla delle piazze preferisce una serata all’insegna della cultura, oggi a Cisterna appuntamento con visita guidata al cinquecentesco palazzo Caetani di cui sono ancora visibili il pozzo romano, la torre quadrata e i preziosi affreschi degli artisti più apprezzati del ’600, come Federico e Taddeo Zuccari. E ancora la galleria d’arte la «Mimosa» e le suggestive Grotte Caetani che si inabissano per 15 metri di profondità.
A Scauri nell’ambito di «Scauritanum», in programma invece «La notte dei bambini», spettacolo di animazione a cura del Teatro nazionale dei burattini di Salerno e della cooperativa sociale «Khorakhanè» di Cellole. Nell’arena «Il molo», a Terracina è la volta invece di Biagio Izzo con «C’è un uomo nudo in casa». E poi appuntamento con fuochi d’artificio, serate a base di anguria e feste per l’arrivo del ferragosto in tutti i centri del litorale pontino. Ancora Scauri si propone per il Ferragosto alle ore 21.30 con il tradizionale «Concerto di mezza estate», dedicato agli anni ’60 - ’70. Sabaudia propone «Artetango», manifestazione dedicata al tango argentino in piazza del Comune. Mentre a Roccamassima si svolge la terza edizione del «Premio goccia d’oro» riservati per una parte agli olii locali, ma anche poesia inedita, pittura e fotografia.
Per chi invece insegue le stelle a Formia uno sguardo al cielo attraverso l’incontro organizzato dall’Associazione tuscolana dell’astronomia che allestirà dei telescopi per osservare i più interessanti oggetti celesti visibili nel periodo estivo assieme a esperti che forniranno al pubblico spiegazioni sui più suggestivi fenomeni astronomici.