Ferrania in sciopero per esuberi

I lavoratori della Ferrania, l'industria valbormidese di pellicole fotografiche, hanno proclamato per domani uno sciopero di 8 ore per turno che avrà inizio dalle ore 22 di oggi. In un comunicato unitario delle segreterie provinciali Filcem, Femca e Uilcem si legge che «la proclamazione dello sciopero è l'immediata risposta dei lavoratori a cui seguiranno altre iniziative con l'obiettivo di conseguire il rilancio industriale ed occupazionale del sito». I lavoratori di Ferrania protestano contro la decisione dell'azienda, rilevata dal gruppo imprenditoriale genovese Messina, Malacalza e Gambardella, di voler ridurre ulteriormente il personale attivo individuando altri 20 esuberi da mandare in cassa integrazione, di gestire la formazione senza chiare finalità e di non aver prodotto nessuno progetto di rilancio industriale ad essa collegato. «Tutto questo - dicono i lavoratori - contravvenendo all'accordo di programma sottoscritto». Il prossimo 31 maggio è previsto un incontro con le istituzioni, mentre il 7 giugno si svolgerà l'atteso incontro con l'azienda.