Ferrara, superpacchetto vacanza: arte, bici, spiaggia e bambini a costo zero

Offerte speciali per l'estate , una delle città d’arte più belle d’Europa, sito Unesco e capitale degli Estensi.Segni particolari: prezzo competitivo, ragazzi sotto i 18 anni gratis e tanti benefit a costo zero. Si possono passare le giornate in spiaggia e dedicare il tardo pomeriggio e sera alla visita della città. Inclusi servizio spiaggia, biciclette, visite libera al Delta del Po e, a richiesta, il parco divertimenti di Mirabilandia. A partire da 174 euro per tre notti

Ferrara offre un’estate speciale a "costo zero", vacanze da non perdere fra arte, cultura e tanto altro in una delle città più belle d’Europa, sito Unesco. E’ stato infatti lanciato un nuovo superpacchetto soggiorno nella capitale rinascimentale della dinastia D’Este che, al prezzo di tre notti in albergo con prima colazione (174 euro in un tre stelle e 210 euro in un quattro stelle) include una serie di benefits a costo zero.
Vediamo di cosa si tratta.

Prima di tutto, e non poteva essere altrimenti nella capitale del "ferreo corsier" a due ruote, biciclette gratuite per girare i lungo e in largo alla scoperta dei tesori e degli angoli nascosti della bike-city più famosa d’Italia (non mancano certo le piste ciclabili…). Poi ci sono tre cene in hotel e, farà piacere a chi viaggia con figli, bambini e ragazzi sotto i 18 anni gratis (un ragazzo per ogni adulto).

Ma non basta. C’è anche il mare, visto che le grandi spiagge iper attrezzate dei lidi di Comacchio sono a due passi e un bagno con tintarella piace a tutti , ecco che nel superpacchetto è incluso anche il servizio spiaggia a Lido di Pomposa (un ombrellone, un lettino  e animazione bambini o ragazzi).  A richiesta poi si può dedicare una giornata al brivido dei roller coaster fra i più alti d’Europa nel grande parco divertimenti di Mirabilandia. Chi invece preferisce la natura, con le sue meraviglie piccole e grandi, vuol girare con il binocolo o la macchina fotografica o la videocamera, c’è la magia del Parco del Delta del Po fra fenicotteri rosa e giri in barca fra i vecchi casoni dei pescatori di anguille. 

Tre gioni a Ferrara, le cose da non perdere 

Giro in bicicletta nel centro storico, per un primissimo assaggio basta mezza giornata. Si attraverserà così la parte rinascimentale della città: Addizione Erculea (il quartiere progettato e realizzate nel ‘500), il punto magico del Quadrivio fra Palazzo Diamanti e Piazza Ariostea. Bello pedalare sulle mura rinascimentali esempio unico di fortificazione ad anello. Il percorso è di quasi 9 km. La Ferrara del Medioevo si concentra intorno al Castello Estense e alla Cattedrale. Da qui si dipanano le caratteristiche vie medioevali principali: San Romano, via delle Volte, arrivando in via Mazzini, antica sede del Ghetto ebraico.

Nei dintorni
Da vedere Comacchio, piccola città romantica sull’acqua, la "piccola Venezia". Passeggiando fra i canali si possono percorrere ponti e ponticelli Settecenteschi. Il più famoso è il Trepponti, costruito su tre archi alla confluenza di tre canali. Comacchio è la "capitale" del Parco Regionale del Delta del Po.

Per informazioni: www.ferraraartenatura.it