In Ferrari e jet privato sulle Alpi con il club delle vacanze deluxe

Il «Circle club» offre a chi si associa auto di lusso e chalet di montagna super accessoriati per una settimana al top

Un veloce spostamento a bordo di un elicottero o di un jet privato e ci si trova sulle Alpi Svizzere. In un attimo. Lasciandosi alle spalle le code chilometriche del classico esodo di Capodanno. Certo, poterselo permettere è da pochi, anzi pochissimi. A meno che non si decida di entrare a far parte di Circle Club, il primo circolo in Italia (la sede storica è a Milano, ma da poche settimane ha aperto anche a Roma) che consente ai soci di utilizzare beni deluxe senza possederli. Dato che, come spiega il fondatore del club Riccardo Schmid, «il lusso è un lavoro», avere a disposizione case per le vacanze, quadri, gioielli e auto senza doversene curare dodici mesi l'anno, facilita la vita. Certo, il club non è per tutti, anzi. Le selezioni sono severissime e per ora a Milano conta solo 130 soci. Molti di loro da Natale a febbraio approfitteranno delle «very vacanze invernali» organizzate da Circle Club. Niente destinazioni esotiche: per l'inverno 2006-2007 il circolo ha scelto le mete più amate dai milanesi e le ha proposte con soluzioni davvero speciali. Chi ha scelto St. Moritz, può partire da Linate con un jet Citation I, per atterrare a Samedan e raggiungere - con una Lamborghini Gallardo - uno chalet in stile engadinese dotato di ogni genere di servizio e comfort, dall'idromassaggio alla sauna al personale qualificato sempre a disposizione. Sulle piste ci si arriva direttamente in elicottero, grazie al veloce e sofisticato heli-ski, in partenza da Samedan. Chateau d'Oex, sulle alpi Vaudoises, si può raggiungere alla guida di una comodissima Bentley Continental Gt. Ad attendere i soci, uno chalet da mille e una notte dove godersi il relax della vacanza nella sauna oppure nella jacuzzi. La più esclusiva Gstaad si raggiunge invece a bordo di un elicottero Agusta 190C (la partenza dall'aeroporto di Bresso). E, una volta arrivati nella cittadina svizzera, ci si può spostare con una Mercedes Ml 63 Amg. Per i più «alternativi» c'è la settimana di relax in Toscana. Si parte a bordo di una Ferrari F599 Gtb Fiorano F1 (una delle più veloci del parco auto di Circle Club) per fermarsi fra Porto Ercole e Porto Santo Stefano, sulle colline dell'Argentario, alla scoperta di centri benessere e di raffinati ristoranti. Insomma, una settimana di puro relax e degustazioni enologico-culinarie.
Dopo l'Epifania - a gennaio ma soprattutto a febbraio - ci si sposta sull'Appennino tosco-emiliano. Un velocissimo viaggio, neanche a dirlo in elicottero (un Ecuriel B2), e si dà il via al corso di guida sicura su neve e ghiaccio. E dopo le lezioni, i soci si possono rilassare gustandosi tutte le tappe di un raffinato itinerario eno-gastronomico.