Ferrari nella scuderia di Gasperini

Giornata frenetica per l’ingaggio di Matteo Ferrari che in serata è passato al Genoa. Rino Foschi ha incontrato il procuratore del calciatore Roggi e in tarda mattinata sembrava che la trattativa fosse conclusa. Si aspettava l’ufficializzazione nel pomeriggio, ma alle 18,30 la firma non era ancora arrivata. Le parti però si sono accordate più tardi e la firma dovrebbe esserci oggi dopo le visite mediche. Ingaggio sull’ordine di un biennale ad un ingaggio di poco superiore al milione di euro. Chi arriverà entro domani nel ritiro di Acqui è il greco Papastathopoulos. Di lui ha parlato anche uno dei suoi procuratori Musarra che ha fatto paragoni importanti: «È ottimo tecnicamente ed ha una grande personalità malgrado abbia sono venti anni. Il futuro è dalla sua parte e potrebbe essere il nuovo Cannavaro. Di sicuro i dirigenti del Genoa si sono mossi bene, respingendo l’assalto dell’Ajax». Intanto la squadra rossoblù è pronta per l’amichevole con l’Acqui Terme in programma stasera alle 20.30. Gasbarroni ha recuperato per un problema ad un piede. E Figueroa è pronto. «Voglio giocare, ora mi sento a posto. Sto bene e non vedo l’ora di esordire in questa squadra». Questa la probabile formazione che Gasperini (ieri assente perché ai funerali dell’ex calciatore De Rosa) mandera in campo: Rubinho, Potenza, Biava, Rossi, Mesto, Juric, Milanetto, Modesto, Palladino, Figueroa, Gasbarroni.