Ferrari, la nuova F2007 sempre più veloce

Vallelunga - Quattro giorni di test tra pioggia, grandine, carro attrezzi e la speranza di vedere un raggio di sole per fare qualche giro in più. Alle Ferrari di scena in questi giorni sul circuito di Vallelunga vicino a Roma il maltempo non ha dato tregua, ma come evidenziato dal pilota brasiliano Felipe Massa che ha guidato l'unica F2007 disponibile, il lavoro fatto è stato comunque positivo portando «sempre dei miglioramenti» e «step in avanti». Nell'ultimo giorno di prove Massa, che in mattinata era riuscito a completare solo 8 volte i 4.085 metri del tracciato prima di uscire alla curva Roma e danneggiare l'alettone anteriore, ha parlato per la prima volta con i giornalisti della macchina con cui la Ferrari cercherà di riportare a casa il Mondiale di Formula 1 edizione 2007.

Le impressioni del pilota brasiliano sono state «buone» nonostante il brutto tempo gli abbia impedito di girare di più sull'asciutto: «Siamo riusciti ad avere buone impressioni nei set-up, abbiamo avuto sempre dei miglioramenti. Guardando alle giornate di pioggia che abbiamo avuto - ha spiegato Massa - alla fine qualcosa siamo riusciti a fare. Un pò di giri sull'asciutto, tanti giri sulla pioggia e in questo senso mi è dispiaciuto di non aver potuto girare di più in condizioni normali. Almeno abbiamo fatto un pò di chilometri e vediamo di farne ancora la prossima settimana». La nuova macchina? «L'impressione è buona - ha aggiunto Massa -. Siamo riusciti ad avere delle buone soluzioni nei set-up, con continui miglioramenti». Rispetto alla vettura della passata stagione, secondo il pilota brasiliano «siamo sicuramente a un livello pari ma forse qualcosa è già meglio. Per me siamo già uno step avanti in confronto alla monoposto del 2006, specialmente nella stabilità. Ho trovato subito - ha precisato Massa - dei miglioramenti nella stabilità e nei tempi di reazione nell'inserimento delle curve. Anche l'aerodinamica è più raffinata, il motore funziona molto meglio e il cambio è sicuramente un gran passo avanti. Un punto forte della nuova vettura? Il motore lo sento molto buono perchè l'aerodinamica lo fa funzionare meglio».

Massa ha inoltre detto di non aspettarsi particolari vantaggi dalla monogomma Bridgestone, il marchio giapponese che già calzava le Ferrari: «Secondo me, la gomma è talmente diversa che è cambiato tantissimo anche per noi». «Il programma» qui a Vallelunga - ha ricordato Massa - «era di fare almeno 80 giri ogni giorno ma con un tempo così è diventato impossibile. Tempo per recuperare c'è, abbiamo tanti test davanti a noi, ma anche se non abbiamo girato come volevamo noi abbiamo capito già tante cose importanti per i prossimi test. Dove migliorare? Oggi tutti devono lavorare molto sull'affidabilità per migliorare, ma questo è un obiettivo di tutte le squadre e anche il nostro». Nel pomeriggio Massa ha ripreso il lavoro di sviluppo della nuova monoposto, ma un problema tecnico ha imposto un nuovo e definitivo stop alla sessione di prove del brasiliano (9 giri in tutto per Massa con un miglior tempo di 1'22«278 e 52 giri per Raikkonen con la sua miglior prestazione in 1'19»758). La prossima settimana la Ferrari sbarcherà a Valencia in Spagna dove anche Raikkonen proverà la nuova F2007: «È sempre meglio girare insieme con le altre squadre - conclude Massa - e fare dei paragoni. Questo è interessante anche se nel girare non è che cambia moltissimo. Contento di andare a Valencia? Sì sono contento. L'importante è avere un buon tempo per girare anche se ci sarà un pò di bandiera rossa perchè ci saranno altre macchine in pista ma speriamo di fare dei chilometri...».