Ferrero: "Niente accordo con la Cdl o salta tutto con la Romania"

Il ministro della Solidarietà: "È evidente che le richieste della destra sono fuori dalla Ue,
contro la Romania e del tutto impossibili a gestirsi"

Roma - "Se qualcuno decidesse di scegliere la strada dell’accordo con il centrodestra, vorrebbe dire far saltare in aria anche questo lavoro fatto con la Romania". Lo ha detto il ministro della Solidarietà sociale, Paolo Ferrero, lasciando palazzo Chigi dove ha partecipato all’incontro tra Prodi e Tariceanu. "È evidente che le richieste della destra sono fuori dalla Ue, contro la Romania e del tutto impossibili a gestirsi".

Per Ferrero dalla destra sono giunte solo "richieste puramente propagandistiche, che se la destra fosse al governo non potrebbe fare perchè il commissario Frattini, espressione del centrodestra, dovrebbe dire che sono incompatibili con la direttiva Ue. Quella di Fini è pura propaganda fatta per aumentare il consenso sulla demagogia".