Ferrovia privata per il dittatore Kim

Una rete ferroviaria privata per il 67enne “caro leader” nordcoreano Kim Jong-il, che ha notoriamente paura di volare. I treni, composti da un totale di 90 carrozze, sono equipaggiati con sala conferenze, salottini, camere da letto e sistemi di telecomunicazione high-tech, mentre sono 19 le stazioni ferroviarie private, usate soltanto da Kim quando si reca a visitare caserme e stabilimenti industriali in tutta la Corea del Nord e per i suoi rari viaggi all’estero, come quello in Cina nel 2006. La rete ferroviaria privata di Kim sarebbe nata dopo l’esplosione del 2004 su un treno al confine con la Cina che provocò circa 160 morti e 1300 feriti.