Ferrovie, rivoluzione sulla tratta Milano-Roma:dal 2015 viaggio in sole due ore e venti minuti

I tempi di percorrenza si ridurranno a fasi per l’abbattimento tra Roma e Milano fino a 2 ore e 20 minuti, tutto a partire dal 2015. Intanto da dicembre la flotta sarà rinnovata e alzerà ancora lo standard qualitativo della Frecciarossa. Soddisfatto l'ad Moretti: "Vediamo un crescente successo"

Roma - Due ore e venti per andare da Roma a Milano o viceversa a bordo dei treni "non stop". E' questo l’obbiettivo dichiarato dall’ad di Ferrovie dello Stato Mauro Moretti esplicitato durante la conferenza stampa che ha seguito la presentazione del piano di investimenti 2011-2015 illustrato alla stazione Termini.

Rivoluzione sulla tratta Milano-Roma "I tempi di percorrenza si ridurranno a fasi - ha detto Moretti - per l’abbattimento tra Roma e Milano fino a 2 ore e 20 minuti, tutto a partire dal 2015. Intanto da dicembre la flotta sarà rinnovata e alzerà ancora lo standard qualitativo della Frecciarossa". Per quanto riguarda i tempi invece Moretti ha dettato gli step per la riduzione: "Primo step, che permetterà di risparmiare 10 minuti, sarà il completamento del passante di Bologna previsto nella seconda metà del 2012. Poi i nuovi treni a 360 km all’ora commerciali anziché a 300 ridurranno ancora i tempi. Con il nuovo treno abbiamo immaginato il futuro perché solo lui può andare a 360 su binari costruiti per 300 km si risparmieranno altri 10-15 minuti. Infine 15-20 minuti in meno quando sarà completato il sottopasso di Firenze". Con questo nuovo minutaggio, per Moretti, "si apre un’altra fetta di mercato. Oggi intanto vediamo un crescente successo, sono sempre di più i giovani che abbandonano l’aereo per il treno".