Ferzan Ozpetek come Muccino: «Anch’io debutto in America»

L’annuncio al Festival Linea d’Ombra. «Ho già iniziato il lavoro, anche se non dovrei dirlo»

Dopo Gabriele Muccino anche Ferzan Ozpetek farà un film in America. Il regista italo-turco si è lasciato sfuggire la notizia nel corso di uno stage di cinema a Salerno dove era ospite della dodicesima edizione di «Linea d’Ombra-Festival delle culture giovani». «È già qualche mese - sottolinea Ozpetek - che ci sto lavorando, è la prima volta che lo dico e forse non avrei dovuto, almeno fino a che tutto sarà definito. Tra telefonate e videoconferenze con produttori americani però il progetto è a buon punto. Non posso dire di più, solo che sarà un film in lingua inglese con attori in maggioranza angloamericani. Nella vita bisogna cambiare e con Saturno contro si è chiuso un ciclo».
Una scelta, quella americana, che separerebbe momentaneamente il regista dai suoi storici produttori Tilde Corsi e Gianni Romoli. Sembra accantonato per il momento anche il progetto di un piccolo film turco da lui diretto. «Dopo l’uscita di Saturno contro avevo pensato di staccare la spina e andare a realizzare nella mia Turchia un film a basso budget. Poi ho passato un paio di settimane in giuria al festival di Istanbul e ho capito che, a parte gli affetti, su questo progetto devo riflettere ancora un po’».